Sie sind hier: Startseite GeoPublic Italienisch La Formazione Santa Fé

La Formazione Santa Fé

Tale Formazione assomiglia molto a quella di San Roque, e infatti anche in questo caso la roccia è un calcare grigio molto rigido. Questo significa che abbiamo di nuovo un ambiente di mare poco profondo che piace tanto a noi Rudiste. Qui però la nostra presenza è meno evidente rispetto ai calcari di San Roque, e quindi fai attenzione a non confondere i due tipi di rocce!! Anche le forme delle Rudiste sono diverse, perché appartengono ad esemplari molto più giovani rispetto a me: forme come la mia non si trovano ormai più.

La Formazione di Santa Fè è rappresentata soprattutto da rocce della famiglia dei calcari, che possono avere una età compresa tra 93 e 89 milioni di anni. Queste rocce hanno avuto origine in un mare molto calmo e poco profondo, che i geologi chiamano piattaforma carbonatica; ciò ci informa sul fatto che il livello di mare si è nuovamente alzato (trasgressione marina) coprendo la spiaggia rappresentata dalla Formazione Turbó e ricreando un ambiente simile a quello in cui si sono depositati i calcari della Formazione San Roque.

Qui la famiglia dei Calcari di Santa Fè si è depositata in diversi strati, a volte anche molto spessi. Nel depositarsi questi calcari hanno inglobato vari esemplari di conchiglie, come noi Rudiste, che si riconoscono facilmente per via delle loro forme arrotondate. Altre specie presenti sono le Alveoline, che però sono più piccole e più difficili da vedere a occhio nudo per cui è necessario l´uso di una lente. Le Alveoline sono quei cerchi bianchi più o meno arrotondati che spiccano su tagli freschi della roccia o su frammenti distaccati e sparsi a terra.

Taglio fresco della roccia su frammenti appena raccolti (Foto Sebastian Geominy).

 

Santa Fè.JPG

Banco calcareo massivo della Formazione Santa Fé (Foto Sebastian Geominy).

Santa Fè1.JPG

Masso calcareo ricco di fossili, in particolar modo di gusci di Rudiste con venature bianche di calcite (Foto Sebastian Geominy).

IMG-20190921-WA0009.jpg

Ingrandimento di un frammento di calcare con all´interno esemplari di Alveoline, che hanno un diametro di 2 mm (Foto Mario Valdivia Manchego).

Artikelaktionen